Pubblica Istruzione » Consiglio Comunale dei Ragazzi » Consiglio Comunale dei Ragazzi - 2011

2397.pdf Francesco Alborino è il nuovo sindaco dei ragazzi
 

Quasi una votazione bulgara  l’elezione del nuovo sindaco dei ragazzi di Loreto, il secondo dopo Maria  Beatrice Socci Alessandrini, eletta l’anno scorso. Ad imporsi su tutti con un largo margine di consensi è stato Francesco Alborino, 13 anni, della classe III°E della scuola media "Lorenzo Lotto". Dopo le medie Francesco ha detto che vuole frequentare il liceo Scientifico. Nella sala consiliare gremita di genitori,tutti emozionati, c’erano anche i familiari.

L’elezione è avvenuta giovedì sera (27 gennaio) in tempo record e alla prima votazione. Su 21 voti disponibili Arborino ha ottenuto 17 consensi.

Un voto invece è andato rispettivamente a Gianluca Candidi(V°elementare Marconi);a Sebastiano Moffa (I.a media) e a Salvatore di Rosa(II.a media). Per la nomina del nuovo Consiglio e degli assessori bisognerà attendere la prossima convocazione.

 

Molto determinato Francesco, appena eletto e appena ricevuta la fascia di sindaco dei ragazzi dalle mani del sindaco di Loreto Paolo Niccoletti, ha letto un suo comunicato preparato precedentemente, segno che se lo aspettava.

 

Oltre a ringraziare i suoi compagni per averlo votato Arborino ha detto: "Mi sono candidato con l’obiettivo di migliorare la scuola, la mia scuola,in tutte le sue piccole mancanze".

Tra i punti del programma c’è: l’introduzioni di attività extra-curriculari;la realizzazione di un giornalino scolastico, con spazio riservato nel periodico comunale".

Hanno presieduto alle operazioni di voto per il Comune il sindaco Paolo Niccoletti, l’assessore alla Pubblica Istruzione Franca Manzotti, la dirigente dott.ssa Agnese Medeot con Luisella Schiavoni e la professoressa Ornella Tafelli.

Ha portato il suo saluto all’assemblea il consigliere regionale ed ex sindaco Moreno Pieroni che ha sottolineato come" la data di questa elezione coincidesse non  a caso con una data importante, quella della data del giorno della memoria, che deve indurci a riflettere perché avvenimenti del genere non accadano mai più". "E’ stata una felice intuizione-ha detto Pieroni-l’istituzione di questo Consiglio comunale dei ragazzi, fortemente voluto l’anno scorso dal presidente Silvano Montironi, dall’assessore Manzotti e dal sottoscritto perché avvicina i giovani alle istituzioni".

"Per essere dei buoni cittadini- ha detto invece la prof.ssa Tafelli, parafrasando una nota canzone di Gaber-l’importante è partecipare!".

 

Il sindaco Niccoletti dal canto suo, riallacciandosi al discorso di Pieroni e della docente che l’ha preceduto  si è detto molto soddisfatto di questa iniziativa che si ripete per il secondo anno consecutivo. "Perché insegna alle nuove generazioni a non essere indifferenti e inerti riguardo la gestione della cosa pubblica. Diffidate- ha detto il sindaco- da chi vi dice che tutti sono uguali e tutti fanno schifo, specie in questo periodo. Quando i cittadini si allontanano dalla vita pubblica spesso si scrivono le pagine più brutte della storia. Avete diritto a far sentire la vostra voce e chiedere trasparenza. Noi trasmettiamo anche per radio le sedute del Consiglio pur di coinvolgere i cittadini perché ci crediamo. E chiediamo anche a voi di crederci, di aiutarci e soprattutto di non rinunciare ai vostri sogni".

 

L’assessore Manzotti invece ha ricordato i progetti dell’anno scorso portati avanti dal Consiglio comunale dei ragazzi   dalle varie commissioni che hanno riguardato  soprattutto"la partecipazione degli stessi alle cerimonie del 25 aprile e del 2 giugno, in cui i ragazzi si sono distinti per i lavori sulla Costituzione e sulla Repubblica. Un altro progetto importante ha riguardato la raccolta di fondi per una scuola dell’Africa tramite l’assessorato all’UNICEF"

 

 

 

martedì 18-01-2011 , Ufficio Stampa