"BONUS FAMIGLIE" : ISTRUZIONI PER L'USO

"BONUS FAMIGLIE" : ISTRUZIONI PER L'USO

BONUS FAMIGLIE: ISTRUZIONI PER L’USO

BONUS ASILO NIDO

Da lunedì 17lugliio è possibile richiedere all’INPS un contributo per la frequenza di asili nido o per forme di supporto domiciliare in favore dei bambini affetti da gravi patologie croniche al di sotto dei tre anni, impossibilitati a frequentare un nido. Senza limiti reddituali, le domande possono essere presentate entro il 31 dicembre. Il bonus è riconosciuto, anche retroattivamente, a partire dal 1 gennaio 2017.

Il beneficio viene erogato secondo l’ordine di presentazione della domanda sino ad esaurimento dei 144 milioni stanziati per un valore massimo di 1000 euro annui, per:

·         “Contributo asilo nido”: in caso di frequenza di asili nido l’erogazione del bonus avverrà con cadenza mensile (per 11 mensilità) per ogni retta mensile pagata, entro il limite di 90,91 euro (se la retta è inferiore sarà erogato l’importo della retta). Il contributo è cumulabile con i voucher baby sitting-asilo nido, ma non può essere fruito, nel corso dell’anno, in mensilità coincidenti con quelle di fruizione dei voucher.

Non è cumulabile con la detrazione fiscale relativa alle spese sostenute dai genitori per l’iscrizione dei figli in asili nido (pari al 19% sul totale delle spese documentate nel limite di euro 632 annuo per ciascun figlio).

·         “Contributo per introdurre di forme di supporto presso la propria abitazione” a favore dei bambini, al di sotto dei tre anni, impossibilitati a frequentare un asilo nido a causa di gravi patologie croniche. In questo caso è prevista l’erogazione del bonus in un’unica soluzione, direttamente al genitore richiedente e fino ad un massimo di 1000 euro, a seguito di presentazione da parte dello stesso di un’attestazione rilasciata dal pediatra che dichiari “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”. Il contributo è sempre cumulabile con i voucher baby sitting-asilo nido.

La domanda per il bonus può essere presentata dal genitore di un minore nato o adottato a decorrere dal 1 gennaio 2016.

PREMIO NATALITA’ 2017

A decorrere dal 1 gennaio 2017 è riconosciuto un premio di 800 euro alla nascita o all’adozione di un minore: per accedere al beneficio non sono previsti limiti di reddito. Il premio può essere richiesto anche prima della nascita (a partire dal compimento del 7° mese di gravidanza).

BONUS BEBE’

Sono beneficiari del bonus bebè i nuclei familiari con ISEE non superiore a 25.000 euro annui, che tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 abbiano avuto o abbiano adottato un figlio.

Il bonus è erogato per i seguenti importo:

-          80 euro mensili per ISEE non superiori a 25.000 euro annui;

-          160 euro mensili per ISEE non superiori a 7.000 euro annui.

Affinchè il bonus sia riconosciuto a partire dalla nascita (0, in caso di adozione, dall’ingresso nel nucleo familiare), la domanda deve essere presentata entro il termine di 90 giorni dalla nascita (o dall’ingresso in famiglia). Se la richiesta viene presentata in ritardo rispetto ai termini indicati, l’assegno decorre dal mese di presentazione della domanda .

L’assegno è concesso fino al compimento del 3° di età del bambino oppure fino al 3° anno dall’ingresso nel nucleo familiare in caso di adozione.

 



mercoledì 02-08-2017 , "BONUS FAMIGLIE" : ISTRUZIONI PER L'

Documenti allegati Tipologia File
BONUS FAMIGLIEAllegatoDownload allegato BONUS FAMIGLIE.pdf